Continuano gli interventi iniziati nel 2015 per il risparmio energetico degli edifici pubblici di Venegono Superiore.

Risparmio energetico, si parte da scuola

Maggiore risparmio energetico, aria e ambiente più puliti e soprattutto bollette meno care. Il Comune di Venegono Superiore continua nel rinnovamento degli impianti comunali. La prima opera aveva riguardato nel 2015 le scuole di via Martiri della Libertà, con l’installazione di valvole termostatiche, la sostituzione degli infissi delle elementari, l’isolamento dei solai, il rifacimento dei tetti. Durante quest’estate urante l’estate l’Amministrazione ha poi finanziato la sostituzione della centrale termica con una a condensazione. “Si tratta di un intervento importante – spiegano dal Comune – che permetterà un innalzamento della classe energetica degli edifici scolastici. E di conseguenza un miglioramento del comfort abitativo, risparmio energetico e riduzione delle emissioni di CO 2 in atmosfera”. Inoltre, sono stati sostituiti i collettori di acqua calda e riscaldamento della palestra e dei locali del doposcuola.

Si attende la Regione

Manca la scuola media. Il progetto da 450mila euro in totale è già pronto. Ora attende il via libera della Regione, che l’ha inserito tra le opere finanziabili dal suo ultimo bando. A Palazzo Lombardia il Comune ha chiesto un finanziamento da 360mila euro, cui si aggiungerebbero i fondi comunali, per la realizzazione di un cappotto termico per la media e la sostituzione degli infissi.

Palestra e palazzo comunale

Interventi anche al centro sportivo, precisamente alla palestra comunale. Qui,  oltre alla realizzazione del cappotto della parete nord dell’edificio, sono stati sostituiti tutti i serramenti con infissi in pvc ad alte prestazioni energetiche ed è stato installato un nuovo sistema di termoregolazione degli ambienti. Lavori questi per i quali il Comune dovrebbe ricevere anche un  cospicuo rimborso economico degli importi spesi grazie al conto termico 2.0. È stato anche sostituito il vecchio gruppo frigorifero di rinfrescamento del palazzo comunale con uno nuovo dotato di pompa di calore. Questo consentirà il riscaldamento per la maggior parte della stagione invernale con cospicuo risparmio energetico e l’abbattimento delle emissioni atmosferiche di CO 2.

Novità sulle strade

Ultimo capitolo dell’agenda di interventi per il risparmio energetico, le strade. Qui gli interventi previsti saranno due. Il primo da parte di Enel X, che alcuni mesi fa ha siglato un accordo col Comune per l’installazione di tre colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Il secondo riguarderà l’illuminazione. “Stiamo lavorando alla riqualificazione a led di tutta l’illuminazione pubblica del territorio – spiega il sindaco Ambrogio Crespi –  Investire sulla riqualificazione energetica vuol dire investire sul futuro del nostro paese”.